Facebook: “abbiamo tracciato le persone che non utilizzano il social network a causa di un bug”

di

Facebook, tramite un post pubblicato sul blog, ha fatto un po' di chiarezza sulle politiche della privacy della società. Il rapporto arriva come risposta alle accuse mosse dalla Commissione per la Privacy del Belgio, la quale aveva affermato che la creatura di Mark Zuckerberg avrebbe monitorato gli utenti che non erano iscritti al social network, il che potrebbe avere delle implicazioni per l'azienda in Europa.

Nel rapporto Facebook ha ammesso di aver si tracciato le persone che non sono iscritte alla piattaforma, ma per errore. Il tutto sarebbe avvenuto tramite quello che ad oggi è uno dei plugin più utilizzati del web, il “Like Button”, che è presente su oltre tredici milioni di siti web, di tutte le categorie: da quelli che riguardano la salute alle agenzie governative. Facebook però sottolinea che questo bug ha colpito solo un certo numero di utenti, nonostante le preoccupazioni iniziali che parlavano di un problema molto più diffuso.  

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0