Facebook accusata di ottenere senza consenso i dati anche dei non iscritti

Facebook accusata di ottenere senza consenso i dati anche dei non iscritti
di

Quello che potremmo definire come "l'anno peggiore di Facebook" si conclude con l'ennesimo report che coinvolge la questione privacy. In questo caso, sembra che alcune popolari app Android stiano condividendo senza consenso i dati degli utenti proprio con l'azienda di Mark Zuckerberg.

In particolare, stando anche a quanto riportato dai colleghi di MSPowerUser e Privacy International, sono stati condotte alcune ricerche in merito agli accordi di condivisione dei dati legati all'SDK di Facebook utilizzato da sviluppatori di terze parti.

Il Team di Privacy International dichiara di aver rilevato quanto segue:

  • Almeno il 61% delle app trasferirebbero automaticamente i dati su Facebook non appena l'utente avvia il software. Non importa se si dispone di un account o meno. Tutti gli utenti sarebbero coinvolti.
  • Alcune applicazioni invierebbero regolarmente dati incredibilmente dettagliati e talvolta sensibili a Facebook. Anche qui, stiamo parlando anche di persone che non hanno mai creato un account sul social network di Zuckerberg e che magari non hanno mai visitato il sito ufficiale.

Chiaramente si tratta solamente di indiscrezioni e quanto riportato in questa news sarà tutto da verificare dalle autorità competenti, in quanto, se il tutto verrà confermato, ci sono buone probabilità che queste azioni violino il regolamento generale legato alla protezione dei dati dell'Unione Europea.

Quanto è interessante?
7
Facebook accusata di ottenere senza consenso i dati anche dei non iscritti