Facebook come TripAdvisor: parte la guerra alle recensioni false

Facebook come TripAdvisor: parte la guerra alle recensioni false
di

Qualche anno fa abbiamo parlato delle misure messe in campo da TripAdvisor contro le recensioni false, che ormai sono approdate anche su Facebook provocando non pochi problemi agli utenti che si affidano al sistema per i locali ed attività.

Meta ha annunciato un aggiornamento alla sua politica di recensioni da parte della community dopo aver scoperto che alcuni utenti ed aziende utilizzavano un sistema per ingannare le persone e manipolare le recensioni. Con questa revisione, il colosso dei social intende fornire agli utenti un’esperienza positiva e recensioni “oneste”, in linea con quelle che sono le situazioni reali.

Precedentemente a questo aggiornamento, Facebook cercava le recensioni manipolate. Le nuove modifiche interessano due funzionalità per gli utenti business: “valutazioni e recensioni” e “domande e risposte” e dovranno seguire cinque semplici regole: non dovranno essere utilizzate per ingannare, frodare o sfruttare i sistemi per ottenere vantaggi finanziari, non dovranno essere incentivate (tramite premi in denaro), dovranno contenere feedback rilevanti basati su esperienze reali e non potranno includere contenuti inappropriati e spam.

E’ chiaro che si tratta di un aggiornamento rilevante, che però come avvenuto anche in passato probabilmente richiederà mesi (se non anni) per dare i suoi frutti: l’eliminazione delle recensioni fasulle infatti non sarà immediata. Tuttavia, modifiche di questo tipo erano diventate doverose alla luce dell’aumento della popolarità del sistema di recensioni di Facebook, che insieme a Google rappresenta una delle soluzioni maggiormente utilizzate dai viaggiatori.

FONTE: Techradar
Quanto è interessante?
2