Facebook ha considerato la vendita dei dati degli utenti

Facebook ha considerato la vendita dei dati degli utenti
di

Alcuni documenti interni di Facebook, sequestrati dai legislatori britannici, hanno rivelato che il gigante di Mark Zuckerberg ha considerato la possibilità di vendere i dati degli utenti, nonostante le dichiarazioni del CEO che davanti al Congresso ha dichiarato che il suo sito "non ha intenzione di vendere i dati".

I documenti suggeriscono che la società di Menlo Park ha considerato la possibilità tra il 2012 ed il 2014, nel periodo successivo al debutto in borsa in cui aveva faticato a generare entrate.

In un caso, un dipendente ha suggerito di interrompere l'accesso ai dati a meno che le aziende non spendessero 250 mila Dollari all'anno, mentre in un'altra mail un impiegato di Facebook parla di un discorso "strategico" con Amazon riguardante proprio i dati degli utenti. Le preoccupazioni sollevate dalla Royal Bank of Canada hanno spinto un impiegato di Facebook a chiedere in una mail l'importo che aveva intenzione di spendere la banca per la pubblicità.

Al momento dell'invio delle mail, gli sviluppatori di terze parti non solo potevano vedere i dati degli utenti che interagivano con la loro app, ma anche i loro amici. Facebook ha riconosciuto di aver fornito i preziosi dati agli sviluppatori senza trarre alcun profitto.

Attraverso questo sistema l'applicazione This Is Your Digital Life (che raccoglieva i dati di Cambridge Analytica) ha ottenuto l'accesso ai dati di 87 milioni di account, nonostante le autorizzazioni fossero state concesse solo da qualche migliaio di utenti. Facebook ha chiuso il sistema nel 2015, ma le mail pubblicate dal Wall Street Journal suggeriscono che la società ha considerato l'idea di offrire un accesso continuo ai dati in cambio di un qualche tipo di compensazione finanziaria.

Un portavoce di Facebook, parlando per lo stesso giornale ha affermato che "stiamo cercando di capire come costruire un business sostenibile. Abbiamo avuto molte conversazioni interne su come potremmo portare a termine tale obiettivo", ma ad oggi non è presente alcuna prova che Facebook abbia venduto realmente i dati degli utenti. Le dichiarazioni di Zuckerberg dinanzi al Congresso Americano quindi corrispondono alla realtà.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
6

Alla ricerca di consigli di stile? Acquista The Blond Salad su Amazon, il libro della fashion blogger più popolare e apprezzata.