Facebook diventerà a pagamento? Mark Zuckerberg non lo esclude del tutto

di

Nel corso dell'audizione tenuta al Senato degli Stati Uniti ieri sera, Mark Zuckerberg ha fornito diversi spunti di riflessione su cui discutere. L'amministratore delegato del social network più popolare al mondo, infatti, non ha del tutto escluso una versione a pagamento di Facebook, senza pubblicità, come affermato dalla COO Sherly Sandberg.

Nel corso del suo discorso davanti alla commissione commercio del Senato americano, Zuckerberg sembrerebbe aver lasciato aperta la possibilità di una versione a pagamento di Facebook.

La domanda è stata posta dal senatore Orrin Hatch, il quale ha ricordato un incontro tenuto con Zuckerberg nel 2010 nell'ambito di una task force voluta da un deputato repubblicano al Senato. "Avevi detto che Facebook sarebbe sempre stato gratuito. E' ancora questo il tuo obiettivo?" è stata la domanda, a cui Zuck ha risposto prima con un sonoro "Si", salvo poi precisare che "ci sarà sempre una versione gratuita di Facebook. La nostra missione è cercare di aiutare a connettere tutto il mondo ed avvicinare le persone. Per fare questo, crediamo che dobbiamo fornire un servizio che tutti possano permettersi".

Il fatto che il CEO si riferisca esplicitamente ad una "versione gratuita" di Facebook lascia intendere che la compagnia stia lavorando ad un'altra versione del sito, in cui probabilmente gli utenti saranno costretti a pagare una qualche somma di denaro a patto di rinunciare alla pubblicità mirata ed al targeting degli utenti. E' chiaro che non si tratta di una cosa da fare nel breve periodo, ma Zuckerberg non lo ha escluso del tutto.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
4

Alla ricerca di consigli di stile? Acquista The Blond Salad su Amazon, il libro della fashion blogger più popolare e apprezzata.