Facebook: ecco le antenne Terragraph ed ARIES che porteranno internet nelle zone svantaggiate

di

Facebook, attraverso il fondatore Mark Zuckerberg, non ha mai fatto mistero del fatto che voglia portare internet in tutto il mondo, in particolare nelle zone svantaggiate e paesi in via di sviluppo che, purtroppo, non sono totalmente coperti dalla connettività dati.

Nella giornata di ieri, all'F8 Conference, Facebook ha annunciato due nuovi progetti di connettività, battezzati Terragraph ed ARIES. Entrambi si concentrano sull'uso di antenne terrestri, ma in modi molto diversi, per strutturare diverse tecniche wireless allo scopo di coprire sia le zone urbane che rurali.
Terragraph utilizza degli “arredi urbani” come i pali della luce per coprire le città col WiFi, mentre ARIES viene strutturato attraverso una grande disposizione di antenne sulle travi per portare la connettività in lontananza.
Terragraph combina le tecnologie di Facebook nel campo delle reti allo standard WiGig, che è in grado di gestire una velocità di trasmissione fino a 7 Gbit.
WiGig utilizza la banda di frequenza a 60 Ghz, che è stata utilizzata nella maggior parte dei paesi. I problema è dato dal fatto che questa frequenza non è in grado di penetrare nelle pareti, ed il segnale può viaggiare ad un raggio massimo di 200-250 metri, ecco perchè Facebook vorrebbe offrirlo principalmente nelle aree urbane, e ciò è dimostrato dal fatto che Zuckerberg vorrebbe portarlo a San Jose entro la fine dell'anno. Facebook inoltre ha rivelato che il sistema Telegraph potrebbe essere installato anche all'esterno di un grattacielo per offrire connettività ad un intero edificio.
Aries (Antenna Radio Integration for Efficiency in Spectrum) si focalizza invece su aree più ampie. Essenzialmente è una tecnologia che spinge ad un livello superiore gli standard 4G, passando da input multipli ad uscite multiple (MIMO), ecco spiegato l'utilizzo di più trasmettitori e ricevitori per trasmettere i dati. La piattaforma di test utilizza novantasei antenne e può supportare fino a 24 dispositivi contemporaneamente. L'azienda di Menlo Park afferma che il prototipo ARIES mostra guadagni spettrali del 10x ed un efficienza energetica rispetto ai sistemi tradizionali 4G.
Anche se questi sistemi funzionano bene in aree urbane, Facebook afferma che l'obiettivo è di rendere questi sistemi MIMO efficienti anche nelle zone rurali. L'idea infatti è utilizzare le stazioni base ARIES nella aree urbane per trasmettere il segnale verso le zone rurali intorno a queste ed i centri abitati, per fornire un'infrastruttura di backhaul e l'accesso anche alle aree più lontane.

FONTE: TechCrunch
Quanto è interessante?
0
Facebook: ecco le antenne Terragraph ed ARIES che porteranno internet nelle zone svantaggiate