Facebook: guerra aperta ai falsi “Mi Piace”

di

Una delle più popolari funzionalità del re dei social network, il pulsante “Mi Piace”, è spesso motivo di abusi, violando i termini d’uso di Facebook, tanto che a Menlo Park hanno deciso di muovere una guerra nei confronti di tali abusi, dichiarando di essere al lavoro su un nuovo algoritmo capace di riconoscere i click autentici da quelli fasulli. La società fondata da Zuckerberg fa sapere come l’apprezzamento non spontaneo ad una pagina non fornisca beneficio a nessuno, sottolineando come tale fenomeno rappresenti un problema sia per il social network che per gli utenti stessi. L’azienda si pone l’obiettivo di scovare i click fasulli e rimuoverli automaticamente, notificando l’accaduto a chi amministra la pagina; il fine ultimo di questa operazione, spiegano alcuni portavoce di Facebook, è quello di rendere il social network maggiormente autentico, facendo così emergere le pagine che hanno guadagnato lecitamente l’apprezzamento da parte dei visitatori.

Quanto è interessante?
0