Facebook ha rimosso dalle emoticon la faccina grassa

di

La petizione lanciata su Change.org, che aveva l'obiettivo di far rimuovere a Facebook la faccina grassa in quanto secondo molti sarebbe una sorta di discriminazione nei confronti delle persone che soffrono le loro condizioni fisiche, ha dato i suoi frutti. La raccolta firme infatti ha registrato più di 16.000 consensi nel giro di poche ore, ed il tutto non è passato inosservato ai vertici di Facebook, che hanno anche registrato l'importante popolarità raggiunta dall'hashtag #fatisnotafeeling, utilizzato sia sul social network di Zuckerberg che su Twitter e che è finito rapidamente nei trend worldwide.

In un comunicato diffuso ieri, Facebook ha affermato che “dopo aver ascoltato la nostra community, secondo cui sentirsi grasso è un motivo di discriminazione, abbiamo deciso di rimuovere questa opzione. Continueremo ad ascoltare i feedback che ci arriveranno dai nostri iscritti per aiutare le persone ad esprimersi nel migliore dei modi su Facebook”.
La ragazza che ha lanciato la petizione si è detta “entusiasta per la decisione presa da Facebook, che dimostra come le persone siano in grado di abbattere quei messaggi culturali che sono dannosi per la nostra autostima e che non ci permettono di di avere comodamente nei nostri corpi. Sono felice di aver aiutato Facebook ad eliminare una forma di odio da internet”. Una vittoria importante per tutti coloro che hanno a lungo combattuto contro quella che è stata definita una forma di discriminazione. 

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0