Facebook: il fondatore Zuckerberg si schiera con i Musulmani dopo le frasi di Trump

di

Le parole del possibile candidato alla Presidenza degli Stati Uniti, Donald Trump, pronunciate contro i musulmani hanno fatto discutere, al punto che in America molte testate non si sono risparmiate paragoni con i dittatori storici europei.

A sostegno della comunità musulmana, che è stata attaccata proprio da Trump, è arrivato un breve messaggio pubblicato da Mark Zuckerberg sul proprio account ufficiale Facebook: “voglio aggiungere la mia voce a sostegno dei musulmani presenti nella nostra comunità ed in tutto il mondo.
Dopo gli attentati di Parigi e l'odio di questa settimana, posso solo immaginare il vostro stato d'animo di paura.
Da ebreo, i miei genitori mi hanno insegnato che dobbiamo resistere a questi attacchi.
Anche se non c'è stato un attacco fisico contro di voi oggi, gli attacchi alla libertà di parola ed espressione sono destinati a fare male.
A tutti i musulmani di questa community, come leader di Facebook voglio dire che sarete sempre i benvenuti e che qui ci batteremo per proteggere i vostri diritti e creare un ambiente tranquillo e sicuro per voi.
Avere un figlio ci ha dato tante speranze, ma l'odio di alcuni può farci diventare cinici. Non dobbiamo perdere la speranza. Finchè staremo insieme per il bene dell'altro, saremo in grado di costruire un mondo migliore per tutti”.

Quanto è interessante?
0