Facebook indicizza gli articoli in base ai tempi di lettura

di

Facebook già da tempo ha introdotto nei newsfeed degli utenti gli Instant Articles, ovvero quegli articoli che possono essere visualizzati attraverso le applicazioni senza dover aprire gli indirizzi, il che facilita notevolmente l'esperienza di lettura.

Oggi però emergono delle interessanti novità circa il funzionamento di questo sistema. Il social network, infatti, analizza quanto tempo si perde a leggere le storie mentre si è ancora nell'applicazione. Ma non è tutto, perchè misura anche quanto tempo passa dopo aver fatto click dal News Feed sull'articolo, e chiaramente da ciò vengono sottratti i tempi di caricamento.
Naturalmente, Facebook ha deciso di apportare delle modifiche sulla base dei feedback ricevuti degli utenti ed esaminando migliaia di persona, che hanno permesso alla creatura di Zuckerberg di scoprire che la funzione piace, ma che la condivisione ed i commenti non sono indicativi sul reale apprezzamento. In particolare, Facebook ha sottolineato che spesso le persone non interagiscono con “gli articoli contenenti notizie d'attualità gravi o tristi”.
L'obiettivo, secondo la società è “capire meglio quali articoli potrebbero essere interessanti in base a quanto tempo ci spende la gente a leggerli”. Allo stesso tempo, si cercherà di evitare di essere ripetitivi, riducendo i contenuti provenienti dallo stesso editori.
In questo modo, Facebook non influenzerà di molti il News Feed, ma diminuirà il traffico referral. Le modifiche saranno operative nel corso delle prossime settimane.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0