Facebook investe 10 milioni per creare un tool in grado di smascherare i deep fake

Facebook investe 10 milioni per creare un tool in grado di smascherare i deep fake
di

Creare un deepfake sta diventando sempre più semplice e alla portata di tutti. Contestualmente, audio e video contraffatti stanno diventando sempre più difficili da identificare. È un bel problema, che sta creando sfide non da poco per la politica e la sicurezza di aziende e personalità pubbliche. Facebook vuole capire come impedire un'escalation.

Del resto, ormai siamo già completamente usciti dalla sfera del teorico. I criminali stanno già usando strumenti di deepfake per frodare le aziende, e le persone comuni non sono semplicemente attrezzate per proteggersi. Proprio qualche giorno fa vi avevamo raccontato di come un truffatore sia riuscito a spacciarsi per il CEO di un'azienda energetica del Regno Unito, facendosi depositare quasi 300.000$ su un suo conto personale. Aveva usato un software in grado di rubare e riprodurre alla perfezione la voce di una persona.

E anche lo stesso social network ne sa qualcosa: un deepfake estremamente ben fatto aveva messo in imbarazzo il CEO Mark Zuckerberg.

Ora Facebook ha fatto squadra con un consorzio di ricercatori di Microsoft e diverse università di punta. Una vera e propria "Deepfake Detection Challenge", con l'obiettivo di costruire un data set in grado di raccogliere i punti di discrimine e i pattern che separano un video originale da un video generato da machine learning. Chiunque riuscirà nell'impresa vincerà un premio in denaro. Non ne conosciamo l'importo preciso, ma potrebbe essere vicino al milione di dollari (il budget complessivo del progetto è fissato a 10 milioni di dollari).

FONTE: Futurism
Quanto è interessante?
1