Facebook ha una lista VIP segreta? Instagram fa male ai giovani? Che periodo!

Facebook ha una lista VIP segreta? Instagram fa male ai giovani? Che periodo!
di

Quelle che stanno passando non sono esattamente delle ore tranquille in casa Facebook. Infatti, nel giro di poche ore l'azienda di Mark Zuckerberg si è vista muovere delle accuse legate a una presunta lista VIP di Facebook e alla possibilità che Instagram sia dannoso per i giovani. In questo marasma, risulta dunque importante fare ordine.

Ebbene, tutto è partito da un'inchiesta del Wall Street Journal, pubblicata il 13 settembre 2021. Quest'ultima sta facendo il giro del mondo e generando "a cascata" parecchie discussioni. Partendo dalla questione della "lista VIP" di Facebook, stando anche a quanto riportato da Gizmodo, la società dietro al popolare social network avrebbe realizzato un progetto chiamato XCheck, che stando alle accuse consentirebbe a celebrità, politici e altre "persone importanti" di evitare di sottostare alle classiche regole di moderazione che gli altri utenti devono rispettare.

In parole povere, il WSJ ha puntato il dito contro Facebook accusandola di riservare un trattamento di favore a un buon numero di VIP, consentendo potenzialmente a questi ultimi di "evitare" controlli importanti come quelli relativi alla disinformazione. Essenzialmente, secondo la fonte esisterebbe una sorta di "whitelist". Il Wall Street Journal ha inoltre affermato di essere entrato in possesso di un documento del 2019, in cui alcuni ricercatori sembrerebbero rendersi conto della situazione.

In ogni caso, come vi abbiamo già fatto sapere nella notizia legata all'inchiesta su Facebook, quest'ultima ha già risposto mediante il portavoce Andy Stone, affermando che si tratta semplicemente di un ulteriore livello di revisione e non di un trattamento di favore.

Per quel che riguarda, invece, il dibattito relativo a "Instagram fa male ai giovani", ci ha pensato un'altra indagine del WSJ, pubblicata il 14 settembre 2021, a muovere ulteriori accuse al social network di proprietà di Facebook. In parole povere, la fonte afferma di essere entrata in possesso di una presunta ricerca interna che sarebbe stata condotta dall'azienda di Mark Zuckerberg. Come abbiamo già indicato nell'approfondimento relativo alle accuse mosse a Facebook e come riportato anche da USA Today, quel che emergerebbe sarebbe il fatto che negli Stati Uniti d'America e nel Regno Unito il 40% degli utenti adolescenti di Instagram avrebbe iniziato a sentirsi poco attraente dopo aver iniziato a usare il social network.

Insomma, il periodo non è esattamente dei più tranquilli per Mark Zuckerberg e soci. In ogni caso, avevamo già trattato entrambe le questioni su queste pagine. Tuttavia, vista la mole di informazioni emerse dalle inchieste del Wall Street Journal, era bene effettuare una sorta di "riassunto". Questo anche in virtù del fatto che all'estero varie fonti non la stanno "toccando" di certo piano, come potete vedere nell'articolo di TechCrunch sulla vicenda Instagram.

Quanto è interessante?
2
Facebook ha una lista VIP segreta? Instagram fa male ai giovani? Che periodo!