Facebook mette fine alla follia di QAnon: account bannati da tutte le piattaforme

Facebook mette fine alla follia di QAnon: account bannati da tutte le piattaforme
di

Facebook ha annunciato che metterà fine alla presenza di QAnon dalle proprie piattaforme. In una nota diffusa, il social network di Mark Zuckerberg ha precisato che da oggi 7 Ottobre tutti i gruppi, pagine ed account che rappresentano QAnon saranno eliminati.

La compagnia di Menlo Park ha specificato che attraverso questa estrema misura mira a reprimere il movimento cospirazionista antisemita che negli ultimi tempi ha prosperato sulle proprie piattaforme. La politica, riferisce Facebook, sarà “applicata in modo proattivo” e riguarderà tutti i contenuti, che saranno rimossi automaticamente dai propri servizi.

Ciò vuol dire che le teorie del complotto di QAnon non troveranno più terreno fertile nemmeno su Instagram: Facebook rimuoverà tutti i post ed account che suggeriscano di essere collegati a QANon.

Facebook segue le orme di Reddit, che ha vietato e cancellato le teorie di QAnon nel 2018, mentre Twitter ha eliminato migliaia di account la scorsa estate. TikTok ha invece limitato la diffusione dei video vietando tutti gli hashtag associati al movimento che, secondo l’FBI, rappresenterebbe anche una minaccia per la politica interna.

Anche durante la pandemia le teorie strampalate di QAnon hanno prosperato: emblematica è quella secondo cui bevendo la candeggina sarebbe possibile combattere il Coronavirus, il che ha messo a repentaglio la salute di molti.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
2