Facebook raggiunge accordo con governo australiano: ufficiale il ritorno delle news

Facebook raggiunge accordo con governo australiano: ufficiale il ritorno delle news
di

La diatriba tra Facebook e l’Australia per la condivisione delle news tramite la piattaforma sembrava essere ormai giunta alla rottura definitiva tra le due parti. A sorpresa, però, il governo ha deciso di apportare “alcune modifiche e garanzie” e la società statunitense lavorerà per aumentare gli investimenti e la collaborazione con gli editori.

L’annuncio è giunto direttamente da Facebook Inc. tramite i suoi canali ufficiali, dove il Managing Director di Facebook Australia & New Zealand William Easton ha spiegato che, dopo una discussione con il Tesoriere Josh Frydenberg e il ministro della Comunicazione Paul Fletcher tenutasi nel corso dell’ultima settimana, ora l’azienda riattiverà la condivisione delle notizie sul social network nei prossimi giorni.

Easton ha aggiunto al riguardo: “Dopo ulteriori discussioni, siamo soddisfatti che il governo australiano abbia accettato una serie di modifiche e garanzie che affrontano le nostre preoccupazioni principali sull'autorizzazione di accordi commerciali che riconoscono il valore che la nostra piattaforma fornisce agli editori rispetto al valore che riceviamo da loro”.

Il conflitto tra le due parti era infatti dato non tanto dalla volontà da parte della società di non pagare gli editori, ma il timore di uno schieramento eccessivamente a favore di questi ultimi, ergo il desiderio di Facebook (ma anche di Google) di ottenere garanzie sull’equità e sostenibilità del processo. Ottenute tali certezze dal governo australiano, la compagnia non si è posta problemi sul fare dietrofront e riportare le notizie sulla piattaforma anche in tale mercato.

Altro scontro di cui si è parlato parecchio ultimamente è quello tra Facebook e Apple sulle nuove policy dell’App Store che, a fine gennaio, avrebbero portato le due aziende in tribunale.

FONTE: Facebook
Quanto è interessante?
1