Facebook: rimossi 1,5 milioni di video dell'attentato di Christchurch

Facebook: rimossi 1,5 milioni di video dell'attentato di Christchurch
di

Si torna a parlare dell'attentato di Christchurch, che come vi abbiamo raccontato negli scorsi giorni era stato trasmesso in diretta dall'attentatore su Facebook, prima di essere rimosso. Come spesso accade in questi casi, nelle ore successive sono stati in tanto a ricondividere il filmato anche su altre piattaforme.

Facebook, in una dichiarazione rilasciata al Washington Post, ha fatto il punto sulle azioni intraprese per proteggere gli utenti ed evitare la diffusione del tragico filmato.

La responsabile della divisione neozelandese, Mia Garlick, ha reso noto che "nelle prime ventiquattro ore, abbiamo rimosso 1,5 milioni di video dell'attacco in tutto il mondo, di cui 1,2 milioni sono stati bloccati mentre venivano caricati. Per rispetto alle persone colpite da questa tragedia e le preoccupazioni delle autorità locali, stiamo rimuovendo anche tutte le versioni editate del video che non contengono contenuti grafici".

Lo stesso ha fatto anche YouTube, che subito dopo l'attentato ha reso noto di aver messo in campo tutte le proprie tecnologie per evitare la condivisione del video.

Nella giornata di venerdì il popolare youtuber PewDiePie, che era stato nominato dall'attentatore proprio nella diretta streaming, ha sospeso la pubblicazione di video per rispetto nei confronti delle vittime e delle famiglie colpite da questa tragedia. La Polizia sta indagando per scoprire le ragioni del gesto.

FONTE: WP
Quanto è interessante?
2