Facebook deve risarcire una azienda italiana, ha copiato una sua app

Facebook deve risarcire una azienda italiana, ha copiato una sua app
di

Facebook è stata condannata a risarcire un'azienda italiana, dell'hinterland milanese per la precisione. Il colosso americano —secondo i giudici— avrebbe copiato un'app che suggerisce agli utenti ristoranti e attrazioni in una determinata area.

L'azienda in questione è la Business Competence. La sezione specializzata in materia di impresa del Tribunale di Milano ha quantificato l'ammontare del risarcimento a 350.000€. Ora, scrive il Messaggero, la Business Competence potrebbe decidere di infierire ulteriormente, impugnando la decisione dei giudici con l'obiettivo di ottenere un risarcimento più elevato.

È già la seconda vittoria per l'azienda italiana, che è rappresentata dall'avvocato e professore di diritto Marco Spolidori. Aveva già vinto in appello e in secondo grado, ora i giudici erano chiamati semplicemente a quantificare i danni inferti dalla condotta di Facebook.

È molto probabile che la Business Competence non si fermi qui, del resto la quantificazione del danno effettuata dal perito dell'azienda è esponenzialmente più alta da quella decida dai giudici. Il risarcimento si ferma a 350.000€, mentre l'azienda italiana chiedeva ben 18.000.000.

I giudici hanno preferito effettuare "proprie autonome valutazioni" sulla determinazione dell'importo, "secondo criteri e modalità di estrema prudenza".

Facebook ad ogni modo dovrà pagare anche 90.000€, è a quanto ammonta il valore delle spese legali della Business Competence.

Quanto è interessante?
3