Facebook: scovato un errore nel calcolo delle visualizzazioni dei video

di

Il Wall Street Journal ha pubblicato oggi un interessante articolo riguardante il comparto video di Facebook, che come noto dal 2014 include anche dei minispot. Proprio questi, infatti, avrebbero provocato un errore con l’algoritmo che calcola le visualizzazioni dei filmati caricati dagli utenti.

A quanto pare, infatti, la società avrebbe calcolato male il tempo medio di visione in quanto non ha incluso tutte quelle visite che duravano meno di tre secondi. La notizia proviene da un’agenzia pubblicitaria, secondo cui il social network di Zuckerberg avrebbe sovrastimato il tempo medio per una percentuale che va dal 60 all’80 per cento.
Problema confermato anche da un dipendente Facebook sul proprio blog: “avevamo definito in passato la durata media di un video come ‘il tempo totale trascorso a guardare un video diviso per il numero totale di persone che hanno premuto su play’, ma erroneamente abbiamo calcolato questo parametro come ‘il tempo totale trascorso a guardare video, diviso solo per il numero totale di persone che hanno visto un filmato per tre secondi o più’”.
Motivo per cui Facebook ha già annunciato che introdurrà presto delle nuove metriche:

Video Average Watch Time: la durata totale per il video divisa per il numero di visualizzazioni. Questo include sia le riproduzioni automatiche che quelle via click e sostituirà la metrica Average Duration of Video View.
Video Percentage Watched: riflette la percentuale delle visualizzazioni del video per una determinata persona in ogni sessione. Sostituirà l'Average % Video Viewed”.
Per gli utenti probabilmente questo non influirà in maniera importante, ma avrà delle ripercussioni importanti per gli inserzionisti che basano le proprie pubblicità sui video .

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
0