Facebook fa tabula rasa: bannate decine di pagine di Casa Pound

Facebook fa tabula rasa: bannate decine di pagine di Casa Pound
di

Il Corriere della Sera riporta che in queste ore Facebook e Instagram hanno cancellato decine di pagine appartenenti al movimento politico (ed ex partito) Casa Pound. Nel frattempo gli esponenti di Casa Pound ma anche diversi membri della sinistra chiedono spiegazioni al social network.

"Casapound azzerata sui social", scrive ad esempio il deputato dem Emanuele Fiano. "Bloccati i profili su Facebook e Instagram. Che succede? È un fatto molto pesante, non può essere un caso, all’origine del quale devono esserci ragioni gravi. Vogliamo capire".

Ad Aprile Facebook aveva bannato già i profili e le pagine personali di diversi dirigenti di Casa Pound, tra cui quelli del presidente e fondatore del movimento Gianluca Iannone. All'epoca era arrivata una giustificazione del social, che aveva parlato di gravi e reiterate nel tempo violazioni delle policy del sito.

Il partito di destra si era difeso così: "L'amministrazione italiana del social ha già dimostrato di essere palesemente di sinistra. Sarà ora nostra premura segnalare tale comportamento direttamente agli amministratori globali del social, direttamente alla punta più altra della piramide Zuckerberg, e portare in sede legale italiana quanto avvenuto, per rivendicare libertà di pensiero, diritti politici e diritti dei consumatori".

Aggiorneremo la notizia non appena avremo informazioni sulle ragioni del ban che, ripetiamo, non è limitato solamente ad alcune pagine, ma sembra aver azzerato totalmente la presenza del movimento da Instagram e Facebook. Proprio per questo, ha l'aria di un'azione ponderata attentamente.

Quanto è interessante?
3