Facebook: trapelano le linee guida sulla moderazione, il quadro è confuso

Facebook: trapelano le linee guida sulla moderazione, il quadro è confuso
di

Il così detto "libro bianco della moderazione" di Facebook è più volte stato al centro di polemiche, soprattutto dopo la rimozione di contenuti dalla piattaforma.

Circa un anno fa ProPublica aveva condotto un test sul sistema di moderazione di Facebook, per capire il comportamento del sito nei confronti dei contenuti riguardanti l'hate speech. Il tutto aveva portato la società a scusarsi pubblicamente per non aver rimosso alcuni post.

A maggio invece su Motherboard erano trapelati alcuni documenti che mostravano le politiche sui contenuti di Facebook e le linee guida per trattarli. Quest'oggi, per concludere un anno da incubo per Facebook, il New York Times cita alcune linee guida sulla moderazione riguardanti la gestione dell'hate speech e la propaganda.

Ne emerge un quadro piuttosto confusionario, con Facebook che non è riuscita a tenere il passo delle situazioni politiche in paesi come Sri Lanka e Bosnia, ma anche un errore burocratico che ha consentito ad un gruppo estremista in Myanmar di continuare ad usare Facebook per mesi nonostante le linee guida prevedano il ban.

Ci sono anche prove del fatto che Facebook sta interpretando erroneamente le leggi che limitano le discussioni in India. Secondo il New York Times, il focus primario sembra essere sulla difesa della reputazione del social network piuttosto che qualsiasi altra cosa.

FONTE: Engadget
Quanto è interessante?
2

Alla ricerca di consigli di stile? Acquista The Blond Salad su Amazon, il libro della fashion blogger più popolare e apprezzata.