Facebook: vietate le pubblicità per Bitcoin, ICO e criptovalute

di
Facebook ha annunciato di aver vietato tutti gli annunci pubblicitari che hanno ad oggetto le criptovalute, tra cui il Bitcoin ed ICO. La decisione, annunciata nella giornata di ieri dal social network di Mark Zuckerberg, rientra nella politica del sito di evitare pubblicità ingannevoli che hanno ad oggetto scam.

Il direttore del prodotto, Rob Leathern, ha spiegato la decisione attraverso un post pubblicato sul blog, su cui ha affermato che Facebook non accetterà più annunci "che promuovono prodotti e servizi finanziari che sono spesso associate a pratiche promozionali fuorvianti o ingannevoli".

"Vogliamo che la gente continui a scoprire nuovi e prodotti e servizi attraverso gli annunci di Facebook, senza il timore di truffe o raggiri. Detto questo, ci sono molte aziende che promuovono opzioni binarie, ICO e monete virtuali che non operano in buona fede. Questa politica è volutamente ampia, e ci permette di individuare le pratiche pubblicitarie ingannevoli e fuorvianti. Estenderemo il tutto a Facebook, Instagram e la piattaforma di Audience Network" scrive Leathern, che come si può vedere nello screenshot in calce, ha anche fornito degli esempi pratici di pubblicità ingannevoli.

Facebook inoltre invita gli utenti a segnalare eventuali annunci come quelli elencati.

Il dirigente ha comunque precisato che sarà ancora consentita la pubblicazione di annunci su temi finanziari sensibili, ma con alcune restrizione. Sarà richiesto un "consenso scritto" per qualsiasi servizio che ha ad oggetto il gioco d'azzardo, ma vieterà gli annunci di prestiti agli studenti in quanto ritenuto "fuorvianti o ingannevoli". Per alcune categorie, come quelle finanziarie, sarà richiesto agli inserzionisti il target minimo dei 18 anni di età, al fine di proteggere i tanti minori che quotidianamente utilizzano il sito.

Una brutta notizia per gli intermediari finanziari, dal momento che Facebook ha rappresentato per molti uno dei principali metodi per pubblicizzare i loro prodotti.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
3
Facebook: vietate le pubblicità per Bitcoin, ICO e criptovalute