Fail dell'algoritmo di YouTube: bannato il canale di scacchi "Il bianco attacca il nero"

Fail dell'algoritmo di YouTube: bannato il canale di scacchi 'Il bianco attacca il nero'
di

Incredibile fail dell'algoritmo di YouTube, che ha bloccato il canale "Il Bianco attacca il nero", in quanto evidentemente tratto in inganno dal nome ed etichettato come razzista. Peccato però che si trattava di un canale in cui si parlava di scacchi, e non di odio razziale.

Ad aver riportato la notizia il giocatore Antonio Radic, che gestisce proprio il canale di scacchi più popolare al mondo, con oltre 1 milione di iscritti.

Fortunatamente però il blocco è durato solo 24 ore e dopo la segnalazione del gestore YouTube ha provveduto ad effettuare il ripristino. A trarre in inganno l'algoritmo proprio il nome del canale, che evidentemente è stato etichettato come razzista.

Gli informatici Ashique R. Kudabukhsh e Rupak Sark della Carnegie Mellon University hanno spiegato che "non sappiamo quale strumento viene utilizzato da YouTube, ma si affida all'intelligenza artificiale per rilevare il linguaggio razzista, ed incidenti come questi possono accadere". Fondamentalmente, quindi, si è trattato di un banale errore d'interpretazione dell'algoritmo che, però, ha spaventato molti.

Il mondo degli scacchi negli ultimi tempi ha registrato un aumento della popolarità grazie alla serie tv di Netflix La Regina Degli Scacchi, tratta dall'omonimo romanzo, che secondo alcune analisi di mercato ha portato ad un incremento delle vendite di scacchiere e testi legati al gioco da tavolo.

Quanto è interessante?
2