di

Il razzo cinese Kuaizhou-11 non ce l'ha fatta. Il suo lancio, avvenuto qualche giorno fa, non è riuscito a portare correttamente in orbita i due satelliti inclusi nella missione. Svariate fonti internazionali affermano che si sta ancora cercando di capire quali siano state le cause di questo fallimento.

In particolare, stando anche a quanto riportato da ArsTechnica e come potete vedere nel video pubblicato dal canale YouTube SciNews, la prova del razzo Kuaizhou-11 era importante, in quanto si trattava del suo primo lancio. Tuttavia, dopo aver effettuato la partenza dal Jiuquan Satellite Launch Center alle ore 06:17 italiane, qualcosa è andato storto.

Infatti, nonostante nei primi minuti sembrasse andare tutto bene (come testimoniato anche dal video pubblicato online che ha fatto il giro del mondo), in realtà alla fine il razzo è andato perso insieme al suo carico, ovvero due satelliti. Uno di questi era di Bilibili, un portale cinese di condivisione video, mentre a quanto parre il secondo satellite era il CentiSpace-1 S2. Quest'ultimo sarebbe il successore del CentiSpace-1 S1, sfruttato per migliorare la navigazione in orbita terrestre bassa.

Pensate che si pianificava di lanciare questo razzo già dal 2018. In ogni caso, quello di Kuaizhou-11 era il diciannovesimo lancio cinese del 2020. Tra questi, si tratta del terzo fallimento. Insomma, nonostante questo fallimento rappresenti un vero peccato, sembra che i cinesi stiano comunque riuscendo a portare avanti i propri progetti. Infatti, il 9 luglio 2020 è avvenuto con successo il lancio di Apstar-6D.

Quanto è interessante?
5
Fallito il lancio del razzo cinese Kuaizhou-11: si investiga sulle cause