L'FBI confisca documento di uno studente che ha progettato una bomba atomica

L'FBI confisca documento di uno studente che ha progettato una bomba atomica
di

Nel 1976 John Aristotle Phillips era uno studente di 21 anni con "scarsi risultati" all'Università. Tuttavia, i suoi professori si dovettero sicuramente ricredere quando John, utilizzando materiale dell'Ufficio tipografico del governo degli Stati Uniti, e le conoscenze della biblioteca elaborò i progetti... di una bomba atomica.

Tale ordigno, secondo i rapporti dell'epoca, avrebbe potuto radere al suolo un quarto di Manhattan. Il ragazzo lavorò a un dispositivo delle dimensioni di un pallone da spiaggia per diversi mesi. Il suo obiettivo era dimostrare quanto sarebbe stato facile per terroristi (o altri "super cattivi") creare una bomba nucleare utilizzando le conoscenze disponibili pubblicamente.

I progetti di John Aristotle Phillips riuscirono, tant'è che perfino lo scienziato nucleare Frank Chilton disse che era "praticamente garantito per funzionare". La sua bomba in teoria avrebbe funzionato e sarebbe stata circa un terzo più potente della bomba che gli Stati Uniti sganciarono su Hiroshima alla fine della seconda guerra mondiale (pensate che la recente eruzione del vulcano Tonga Honga è stata 500 volte più potente).

Il progetto ha attirato l'attenzione dell'FBI e della CIA, oltre ad aver dato il massimo dei voti allo studente. Successivamente, infatti, l'FBI ha fatto visita all'università e ha confiscato la sua ricerca, oltre al modello che aveva costruito nella sua stanza. Dopo questa storia, che sicuramente avrà raccontato a tutti i suoi amici, Phillips è diventato un attivista contro la proliferazione nucleare.

A proposito, perché le bombe nucleari, dopo lo scoppio, lasciano il fungo?

FONTE: iflscience
Quanto è interessante?
2