L'FCC ha definito Huawei e ZTE delle "minacce per la sicurezza nazionale"

L'FCC ha definito Huawei e ZTE delle 'minacce per la sicurezza nazionale'
di

La Federal Communication Commission (FCC) statunitense ha dichiarato ufficialmente che le due principali aziende cinesi nel campo della telecomunicazione, Huawei e ZTE, sono “minacce alla sicurezza nazionale”. In questo modo il ban iniziato nel 2019 e prolungato il 15 maggio 2020 sarà ancora più restrittivo.

D’ora in poi le compagnie americane non potranno più usare i fondi federali, pari a un totale di circa 8.3 miliardi di dollari, per acquistare e installare equipaggiamenti dei due colossi di Shenzhen.

Questa decisione è stata supportata dal presidente del consiglio d’amministrazione Ajit Pai. Secondo lui l’evidenza era sufficiente per arrivare a queste conclusioni. Come riportato anche da TechCrunch, alcuni membri della FCC hanno poi ribadito in sede separata che “[gli Stati Uniti] non permetteranno al Partito Comunista Cinese di sfruttare le vulnerabilità delle reti e compromettere la nostra infrastruttura”.

L’ordine dato dalla FCC è stato pubblicato ufficialmente oggi, martedì 30 giugno 2020, in aggiunta a ulteriori dichiarazioni da parte di Ajit Pai: “Entrambe le compagnie hanno un rapporto stretto con il PCC e l’apparato militare cinese, questo anche perché la legge cinese impone la loro cooperazione con l’intelligence del Paese”.

Il commissario della FCC Geoffrey Starks ha poi aggiunto che questo è un primo passo fondamentale, ma che serve comunque molto lavoro aggiuntivo per identificare e sostituire tutto l’equipaggiamento Huawei e ZTE già installato sul territorio. Soltanto in questo modo si potrà garantire una transizione efficace e salvaguardare i cittadini degli Stati Uniti d’America.

Huawei e ZTE non hanno risposto a testate come TechCrunch e The Verge, ma entrambe hanno ribadito che non costituiscono una minaccia alla sicurezza nazionale statunitense. Questo provvedimento sicuramente peggiorerà ulteriormente la reputazione di Huawei, attualmente venditore di smartphone numero uno al mondo.

FONTE: TechCrunch
Quanto è interessante?
4