La fibra di Open Fiber arriva a L'Aquila, Montesilvano e Teramo: coperte 36mila abitazioni

La fibra di Open Fiber arriva a L'Aquila, Montesilvano e Teramo: coperte 36mila abitazioni
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Continua l'opera di copertura da parte di Open Fiber nel nostro paese, nell'ambito del suo programma di digitalizzazione dell'Italia. La società ha annunciato che, in conformità ai DCPM sul Coronavirus, ha rinnovato il proprio impegno per portare la fibra nelle case degli italiani, garantendo la sicurezza dei lavoratori.

Nella fattispecie, la fibra è stata portata anche a L'Aquila, Montesilvano e Teramo, in cui sarà possibile accedere alla velocità di navigazione di 1 Gbps in modalità FTTH (Fiber to the Home). La vendibilità è già aperta ad oltre 36mila unità immobiliari: 14mila nel capoluogo di regione, 11mila a Montesilvano e 10mila a Teramo.

Entro fine anno però saranno oltre 58mila, per un costo complessivo di 19 milioni di Euro, sostenuto interamente da Open Fiber.

Gli abruzzesi possono usufruire finalmente di una tecnologia abilitante per lo smart working perché arriva direttamente nelle case e nelle aziende divenendo un fattore abilitante per streaming online, domotica, l’e-health, applicazioni Smart City, monitoraggio ambientale – spiega Marco Pasini, Regional Manager Open Fiber in Abruzzo – E prosegue: come Open Fiber stiamo portando la stessa tecnologia delle grandi città nei borghi rurali e nei comuni più remoti nell’ambito del progetto BUL. Al momento stiamo lavorando in 128 comuni su 197 di cui molti già col servizio disponibile”.

Il servizio è disponibile con Fibracity Optima, Sorgenia, Tiscali, Unidata, Vodafone, WINDTRE a cui si aggiungono Cd Lane a 2 Bite all’Aquila e Teramo.

Quanto è interessante?
2