La fibra ottica di Open Fiber raggiunge 600Gbps sulla dorsale ZION

La fibra ottica di Open Fiber raggiunge 600Gbps sulla dorsale ZION
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Open Fiber, la società di Enel e Cassa Depositi e Prestiti dello Stato, ha annunciato che la dorsale in fibra ZION ha superato i 600 Gigabit per secondo durante un test. Il risultato è stato raggiunto sulla dorsale di trasporto nazionale per un collegamento ottico di lunga distanza, e si aggiunge ai 400 Gbps dello scorso anno.

Due anni fa, erano invece stati raggiunti i 200Gbps. Si tratta del primo collegamento trasmissivo su una rete backbone nazionale realizzato in Italia a 600 Gbps, su una singola portante ottica sull'infrastruttura attiva con la più alta efficienza spettrale mai raggiunta.

Questo risultato rende la fibra ottica di Open Fiber la più avanzata ed in grado di supportare lo sviluppo di nuovi servizi digitali, tra cui lo streaming di video ad alta risoluzione di 4K/8K, il cloud gaming, la realtà aumentata e virtuale, ma anche i trasporti intelligenti, la sanità avanzata, sicurezza dei cittadini, digitalizzazione delle PA, l'e-learning e lo smart working.

La dorsale Zion è l'unica in grado di trasportare dati senza la rigenerazione di segnali ottici: può raggiungere 100Gbps su distanze di 2.500 chilometri, 200Gbps su 1.500 chilometri, 400Gbps su 900 chilometri e 600Gbps su un massimo di 60 chilometri.

Il risultato è stato raggiunto grazie al nuovo oDSP di Huawei, che usa un chipset basato su avanzati algoritmi d'intelligenza per la codifica e modulazione del segnale.

FONTE: OpenFiber
Quanto è interessante?
5