Fibra ottica, Patuanelli: "la rete unica da fare subito, non possiamo più aspettare"

Fibra ottica, Patuanelli: 'la rete unica da fare subito, non possiamo più aspettare'
di

Il Ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli, nel corso degli Stati Generali dell'Economia in corso a Roma, ha ancora una volta sottolineato l'esigenza di creare un'infrastruttura nazionale per la fibra ottica, di cui si parla da tempo.

Patuanelli ha infatti affermato che "c'è bisogno di una rete unica nazionale che consenta a cittadini e imprese l’accesso rapido ai servizi digitali. Non possiamo pensare di arrivare al 2023 per realizzare il piano della banda ultra larga".

Nel corso della discussioni, Patuanelli ha anche ripreso quanto affermato dal Premier Conte ed ha rilanciato la sfida dell'Industria 4, che secondo il Ministro deve andare di pari passo con il piano per la fibra ottica e soprattutto con la riduzione dei pagamenti in contanti. A riguardo, ha annunciato una serie di "grandi investimenti nelle tecnologie di frontiera: intelligenza artificiale, blockchain, cloud computing. Abbiamo bisogno di investimenti e vogliamo accompagnare le imprese per una produzione sostenibili”. Il Governo, ha spiegato il titolare del ministero, intende anche “rafforzare la capacità anche nelle piccole imprese di innovare e il sistema delle startup“.

L'aspetto cardine della discussione è però rappresentato dalla possibile creazione di una rete unica, di cui aveva parlato anche TIM in merito ad un'integrazione con Open Fiber bollandolo come un "obiettivo da perseguire".

Di recente è stato anche lanciato un nuovo sito per seguire lo stato dei lavori del piano BUL.

Quanto è interessante?
5