Fitbit risponde alle accuse mosse da Jawbone

di

Nella giornata di ieri abbiamo pubblicato la notizia riguardante la denuncia depositata da Jawbone presso la Corte Superiore di San Francisco ai danni di Fitbit e cinque ex dipendenti, che sono stati accusati di aver svelato al concorrente la roadmap contenente tutti i progetti per il prossimo anno.

Fitbit ha da poco diffuso una dichiarazione ufficiale in cui smentisce categoricamente tali accuse ed annuncia che si difenderà presso le sedi opportune: “come pioniere e leader del mercato in crescita della Connected Health e Fitness, Fitbit non ha bisogno di ottenere informazioni da Jawbone o da qualsiasi altra società. Fin dalla nascita di Fitbit nel 2007, i nostri dipendenti hanno sviluppato e consegnato un'offerta innovativa di prodotti per consentire ai nostri clienti di condurre una vita più sana e attiva. Non siamo a conoscenza di informazioni riservate o proprietarie di Jawbone in nostro possesso e abbiamo intenzione di difenderci con forza contro queste accuse.”
Una precisazione praticamente doverosa, dal momento che FitBit è in procinto di debuttare in borsa a Wall Street con un'IPO da 100 milioni di Dollari, e sappiamo tutti che in questo campo l'immagine è un fattore fondamentale per il corretto andamento del titolo. 

Quanto è interessante?
0