Questo flauto osseo è il più antico strumento musciale mai ritrovato

Questo flauto osseo è il più antico strumento musciale mai ritrovato
di

Attenzione, quando parliamo di “strumento musicale più antico” non si fa riferimento ad una ricostruzione secondo cui è nato prima il violino o prima il pianoforte. Stiamo, in realtà, parlando del più antico oggetto utilizzato per fare musica a noi pervenuto, ovvero un flauto in osso di avvoltoio.

Trovato con frammenti di flauti in avorio di mammut, il manufatto di 40.000 anni fa si aggiunge anche alla prova che la musica potrebbe aver dato ai primi esseri umani moderni un vantaggio strategico sui Neanderthal, affermano i ricercatori.

I pezzi di flauto in osso sono stati trovati nel 2008 a Hohle Fels, una grotta dell'Età della pietra nella Germania meridionale, secondo lo studio condotto dall'archeologo Nicholas Conard dell'Università di Tubinga in Germania.

Con cinque fori per le dita e un bocchino a forma di V, il flauto quasi completamente in osso alare di uccello, è largo solo 8 millimetri ed era originariamente lungo circa 34 centimetri.

I frammenti di flauto trovati in precedenza nel vicino sito di Geissenklösterle sono stati datati a circa 35.000 anni fa.

I nuovi flauti, tuttavia, "risalgono al periodo stesso di insediamento nella regione da parte degli esseri umani moderni ... circa 40.000 anni fa", ha detto Conard.

I flauti in avorio di mammut sarebbero stati particolarmente difficili da realizzare, ha detto il gruppo di ricerca. In realtà, sarebbero stati realizzati anche esemplari in ossa umane.

Utilizzando solo strumenti di pietra, il flautista avrebbe dovuto dividere una sezione di avorio ricurvo lungo la sua grana naturale. Le due metà sarebbero state quindi scavate, scolpite e montate insieme con una chiusura ermetica.

Rimanendo in tema di strumenti musicali un po' datati, conoscete questo strumento musicale di 17.000 anni fa?

[Jensen/University of Tubingen]

Quanto è interessante?
2