Il fondatore di Whatsapp non ha cambiato idea: bisogna cancellarsi da Facebook

Il fondatore di Whatsapp non ha cambiato idea: bisogna cancellarsi da Facebook
di

A più di un anno dalle prime dichiarazioni sulla questione, il co-fondatore di Whatsapp Brian Acton non sembra aver cambiato idea ed in occasione di una conferenza tenuta per il 25esimo anniversario di Wired ha rilanciato l'idea secondo cui le persone dovrebbero cancellarsi da Facebook.

Il primo tweet sulla questione era arrivato nel Marzo del 2018, a pochi mesi di distanza dallo scandalo Cambridge Analytica, e per molti era dettato dalla rabbia. Acton aveva però lanciato la campagna #DeleteFacebook che spiazzò tutti, ma da molti fu interpretato come un modo per protestare nei confronti di Mark Zuckerberg con cui si era trovato in contrasto.

Nel corso del panel tenuto con Steven Levy, Acton ha affermato senza mezzi termini che "su Facebook si viene subissati da annunci pubblicitari. Tanto vale la pena andare un giro in città". Evidentemente quindi uno dei creatori dell'app venduta a Zuckerberg per 19 miliardi di Dollari ancora non ha digerito l'idea del CEO di Facebook di monetizzare dai servizi.

Acton ha anche mostrato qualche perplessità in merito all'impegno di Mark Zuckerberg di crittografare tutti i propri servizi: "se vuole farlo davvero, lo farà. Ma è famoso per i suoi cambi di idee" è l'allarme lanciato agli utenti.

Di recente Whatsapp ha introdotto la funzione che impedisce l'aggiunta indesiderata ai gruppi.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
7