di

La macchina del tempo, per quanto ne sappiamo, non è stata ancora inventata e in caso contrario, visto il secondo principio della termodinamica, potremmo viaggiare solamente nel futuro. Tuttavia, molto spesso si trovano testimonianze di un'epoca passata anche senza usare la Delorean o il Tardis, così com'è accaduto ai ricercatori del MMT.

Sul fondo del Mar Baltico infatti, gli scienziati sembrano aver trovato i resti, quasi perfetti, di un naufragio avvenuto durante il Rinascimento, intorno alla fine del XV o all'inizio del XVI secolo d.C., lo stesso periodo di Cristoforo Colombo e Leonardo da Vinci.

"È quasi come se fosse affondato ieri - alberi e scafo intatti", ha detto l'archeologo marittimo Rodrigo Pacheco-Ruiz della società di rilevamento marittimo MMT. Il primo indizio della presenza di qualcosa sul fondo del mare (a 140 metri) arrivò nel 2009, da parte del sonar dell'amministrazione marittima svedese.

La scoperta è stata fatto solo un decennio più tardi e per caso. La MMT stava infatti scrutando il fondo marino prima della costruzione di un gasdotto, quando trovò il relitto della nave. "È incredibile", ha dichiarato Pacheco-Ruiz al New York Times. "Siamo ancora al settimo cielo".

Gli scienziati, per studiare la nave, hanno usato un rilevamento fotogrammetrico, che ha fornito modelli 3D ad alta risoluzione. Qui hanno poi constatato la grandezza dell'imbarcazione: circa 16-18 metri, leggermente più piccola dell'ammiraglia di Colombo, la Santa Maria (di 19 metri).

La nave è incredibilmente intatta, oltre lo scafo e gli alberi, anche lo specchio di poppa, il bompresso e molte altre parti sono rimaste, quasi, immutate. Il team attribuisce questo livello di conservazione alle acque fredde, leggermente salate e ipossiche (con carenza di ossigeno) del Mar Baltico.

"Sappiamo che è il naufragio più antico del Baltico. Non esiste nessun'altra nave al mondo di questo periodo come questa. Abbiamo navi più vecchie ma sono solo legni o metallo - non una nave come questa con alberi e ancore", afferma Pacheco -Ruiz.

Ma la storia della Okänt Skepp (nome che significa "Nave Sconosciuta" in svedese) non è ancora finita. Le prossime spedizioni vogliono scoprire la causa dell'affondamento, poiché non c'è alcun danno che indichi chiaramente una causa.

Quanto è interessante?
9
Sul fondo del Mar Baltico è stata ritrovata una nave di 500 anni fa perfettamente intatta