Questo nuovo fossile potrebbe risolvere il "mistero abominevole" di Darwin

Questo nuovo fossile potrebbe risolvere il 'mistero abominevole' di Darwin
di

Secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista "Geological Society Special Publications", in Cina è stato trovato il bocciolo di fiore più antico della documentazione fossile. Questo fossile sembra allinearsi perfettamente con i dati genetici che suggeriscono che le piante da fiore, o angiosperme, si siano evolute molto prima del previsto.

Queste piante - discendenti della maggior parte della flora del nostro mondo - appaiono relativamente tardi nella storia della Terra ma, improvvisamente, si sono rapidamente diversificate in un'esplosione di colori e forme (non sempre sono state le "regine" sulla Terra). Come hanno fatto a sviluppare una tale diversità così rapidamente? Tale domanda, senza risposta, venne definita dal padre dell'evoluzione, Charles Darwin, un "mistero abbominevole".

Darwin non riuscì mai a trovare una soluzione, ma nuovi studi e scoperte recenti hanno dato sempre più risposte (mentre molte idee di Darwin vengono dimostrate ancora oggi). Adesso, il nuovo bocciolo fossile trovato in Cina, soprannominato Florigerminis jurassica, potrebbe essere "l'anello mancante" che i ricercatori stavano cercando da anni. È stato trovato in un deposito datato più di 164 milioni di anni fa ed è ancora in ottime condizioni.

Lo stelo della pianta è collegato non solo a un bocciolo di fiore, ma anche a un frutto e a un ramo frondoso. Si tratta, insomma, di una scoperta davvero unica. In passato sono stati trovati altri fiori fossili, ma mai in questo modo. La F. jurassica ha tutte le carte in regola per essere una vera e propria "angiosperma precoce". Certo, gli autori dello studio sostengono che il dibattito rimarrà ancora aperto a lungo, ma i loro risultati richiederanno un "ripensamento dell'evoluzione dell'angiosperma".

Quanto è interessante?
2
Questo nuovo fossile potrebbe risolvere il 'mistero abominevole' di Darwin