Una foto di Hubble ritrae l'ammasso delle "Anatre Selvagge"

Una foto di Hubble ritrae l'ammasso delle 'Anatre Selvagge'
di

Con tutte le centinaia di migliaia di galassie ed ammassi cosmici presenti nell'universo, con altrettanti pianeti, stelle e satelliti, trovare dei nomi adeguati potrebbe risultare problematico, per fortuna che l'immaginazione umana riesce, a volte, ad essere infinita quasi quanto l'universo stesso.

Il vecchio e caro telescopio Hubble, ha infatti immortalato una foto della costellazione dello Scudo (originariamente chiamata Scutum, Scudo in latino). Qui si trova l'Ammasso dell'Anatra selvatica (denominata anche Messier 11 o M11), chiamato così perché le stelle più luminose formano una 'V', che ricorda proprio la formazione delle anatre selvatiche quando sono in volo (e che potrete osservare in calce all'articolo).

La peculiarità di tale ammasso cosmico è la giovinezza delle stelle presenti, di "appena" 220 milioni di anni (giovanissime in confronto all'età del Sole di 4.5 miliardi di anni), molto utili da osservare per capire l'evoluzione delle stelle durante la loro giovinezza. Le costellazioni di questo tipo, oltre ad avere stelle più lontane tra loro, sono meno inclini alla gravità reciproca e possono essere quindi allontanate da forze di gravità più forti.

"La durata della vita di queste costellazioni sono relativamente brevi rispetto a quelle globulari. Messier 11 è probabile che si disperderà in pochi milioni di anni, quando i suoi membri verranno espulsi uno a uno, trascinati via da altri oggetti celesti nelle vicinanze." è stato affermato durante la pubblicazione delle foto.

FONTE: Space.com
Quanto è interessante?
6
Una foto di Hubble ritrae l'ammasso delle 'Anatre Selvagge'