Foto prova l'esistenza del mostro di Loch Ness... ma era solo un pesce gatto gigante

Foto prova l'esistenza del mostro di Loch Ness... ma era solo un pesce gatto gigante
di

Quella sul mostro di Loch Ness è una leggenda che continua ancora oggi ad affascinare tutti: la storia di un possibile mostro preistorico che vive ancora oggi all'interno di un lago stregherebbe chiunque, tant'è che circa un milione di turisti ogni anno visitano le sponde del lago in cerca di un avvistamento.. anche se certe volte si esagera.

Nel 2019, in un gruppo su Facebook venne condivisa una nuova foto sul mostro di Loch Ness. Mentre stava fotografando la zona circostante Steve Carrington, l'autore della fotografia, afferma di aver individuato un'increspatura nell'acqua, seguita dall'apparizione di una creatura acquatica immortalata grazie alle sue foto. Una foto che si è rivelata essere stata manipolata digitalmente.

L'autore del fotomontaggio ha preso come protagonista dell'immagine un Siluro d'Europa (Silurus glanis) catturato nel nostro fiume Po dai pescatori Benjamin Gründer, Kai Weber e Marcus Brock nel 2018. Si trattava di un vero e proprio colosso, con circa 130 chilogrammi di peso e ben 268 centimetri di lunghezza.

Il modello della pigmentazione sulla schiena del fantomatico mostro marino è esattamente lo stesso del retro del pesce gatto catturato nel 2018 in Italia. Non ironicamente, l'idea che potesse esistere un pesce gatto gigante a Loch Ness, invece dell'opzione meno probabile del mostro preistorico, è stata smentita l'anno scorso. Un'indagine approfondita sull'acqua del lago, infatti, non ha trovato alcuna traccia del DNA del pesce gatto.

Quanto è interessante?
3
Foto prova l'esistenza del mostro di Loch Ness... ma era solo un pesce gatto gigante