Le fotocamere hanno le impronte digitali: ecco la sensazionale scoperta

Le fotocamere hanno le impronte digitali: ecco la sensazionale scoperta
di

Nonostante si parli di apparecchiature elettroniche e possa dunque sembrare impossibile, anche le fotocamere hanno le impronte digitali. Direttamente dall'Università di Groningen in Olanda giunge una scoperta in grado di cambiare per sempre le scienze forensi.

L'Olanda detiene purtroppo il record negativo di diffusione di materiale pedopornografico. Ragion per cui alcuni studiosi, hanno deciso di trovare un modo per poter identificare non solo tali colpevoli, ma chiunque utilizzi una fotocamera per scopi illegali.

Nel momento in cui viene scattata una fotografia infatti, viene prodotto "del rumore" ovvero delle caratteristiche peculiari proprie solo ed esclusivamente di quel dispositivo. "Si potrebbero paragonare alle scanalature uniche di un proiettile sparato (causate dalla canna)", afferma George Azzopardi, assistente professore nel gruppo di ricerca al "Bernoulli Institute for Mathematics, Computer Science and Artificial Intelligence" presso l'Università di Groningen.

Utilizzando un software con intelligenza artificiale è possibile risalire dalla foto, dopo averla accuratamente analizzata, al dispositivo che l'ha prodotta. Confrontando dunque fotocamere e/o smartphone dei sospettati, sarebbe possibile incrociare i dati ottenuti, giungendo ad un verdetto finale.

Nei primi test effettuati, i risultati appaiono decisamente incoraggianti. Nel 99% dei casi, il software è stato in grado di identificare le foto scattate da 18 modelli di fotocamere diversi. Sono inoltre decine di migliaia i dispositivi che possono essere analizzati contemporaneamente in modo quasi istantaneo. Appaiono dunque chiari i risvolti e le implicazioni che tale scoperta potrebbe portare in breve tempo, divenendo forse un deterrente per questi orrendi crimini.

Ecco inoltre i più assurdi casi mai visti dagli scienziati forensi!

FONTE: rug
Quanto è interessante?
2