Foxconn pronta a produrre Finney, lo smartphone con blockchain

di

Nonostante il periodo non certo positivo che sta attraversando il Bitcoin, la tecnologia di blockchain resta comunque molto popolare a livello mondiale, ed a quanto pare è pronta ad approdare anche sul mercato degli smartphone.

Sirin Labs, infatti, ha scelto Foxconn per produrre Finney, uno smartphone che consentirà alle persone di memorizzare ed utilizzare le valute digitali senza dover pagare spese di transazione.

La notizia è stata riportata nella giornata di ieri da Bloomberg, e riferisce che gli utenti non dovranno portare chiavi USB insieme al portafoglio digitale in cui vengono memorizzate le monete virtuali, che saranno archiviate semplicemente su smartphone.

Finney sarà in grado di lavorare senza utilizzare alcuna piattaforma di scambio per convertire le valute digitali e permetterà agli utenti di fare acquisti su siti web come Expedia. Un'altra funzionalità inclusa al suo interno consentirà agli utenti di trasformare gli smartphone in hotspot che possono essere "noleggiati" in cambio di token specifici. La sicurezza sarà garantita da un sensore per la scansione dell'iride ed un sensore per le impronte digitali, anche se ovviamente potrà essere utilizzata una password.

Al momento sono già state preordinate 25.000 unità, ma l'inizio della commercializzazione è prevista per ottobre. Inizialmente sarà venduta in nazioni come Vietnam e Turchia. Siri Labs, che ha sede in Svezia, attraverso un'ICO ha raccolto 158 milioni di Dollari, che sono serviti per finanziare il progetto. L'obiettivo è spedirne qualche milione di unità già nel corso del 2018.

FONTE: CNET
Quanto è interessante?
3