Francia: vietato l'uso degli smartphone in classe da Settembre 2018

di

L'uso dei telefoni cellulari sarà proibito nelle scuole francesi a partire dall'autunno del 2018. La notizia è stata annunciata dal ministro dell'educazione francese, Jean-Michel Blanquer.

La legge francese prevede già il divieto di usare lo smartphone durante qualsiasi attività didattica e nei luoghi previsti dal regolamento interno dei singoli istituti, tuttavia resta la difficoltà pratica di far rispettare la norma, soprattutto nelle scuole secondarie, come lamenta il segretario generale del Sindacato nazionale degli insegnanti. Il ministro sottolinea l'importanza dei cellulari come strumento di comunicazione per le emergenze, per il contatto tra famiglia e alunno e per eventuali scopi didattici, ma fa notare anche come negli ultimi anni gli smartphone abbiano letteralmente invaso le aule di scuola compromettendo il normale svolgimento delle lezioni.

Jean-Michel Blanquer ha riferito che: "Stiamo lavorando sulla questione, ci sono già scuole che vietano l'uso dello smartphone in classe". Oltre a promuovere un miglior ambiente di apprendimento, l'iniziativa rientra nelle promesse della campagna elettorale del presidente Emmanuel Macron e mira a migliorare le condizioni di salute degli alunni.

"Non é salutare per i più piccoli passare tanto tempo davanti allo schermo", ha proseguito il ministro. Nonostante il divieto, sarà possibile tenere i cellulari in appositi armadi per poterli utilizzare solo in caso di necessità. Nella medesima intervista il ministro ha fatto riferimento al possibile reintegro delle uniformi, che al momento possono essere utilizzate dalle istituzioni che lo desiderano.

Tra i docenti c'è comunque chi non vieta del tutto l'uso del cellulare in classe, ovviamente in modo limitato e ragionevole, come ausilio nella ricerca didattica. Nei prossimi mesi sarà possibile vedere se la legge sarà applicata realmente e, nel caso, in che modo.

Quanto è interessante?
7