Il fratello di Pablo Escobar: "l'iPhone X mi ha quasi ucciso", chiesti 2 miliardi ad Apple

Il fratello di Pablo Escobar: 'l'iPhone X mi ha quasi ucciso', chiesti 2 miliardi ad Apple
di

Dopo aver parlato del nuovo smartphone del fratello di Pablo Escobar, torniamo in Colombia per raccontare un'altra vicenda che vede protagonista Robert Escobar. Secondo quanto riportato da The Onion, infatti, l'uomo avrebbe presentato causa nei confronti di Apple e chiesto un risarcimento record: 2,3 miliardi di Dollari.

Nella documentazione depositata, Robert Escobar sostiene che un uomo di nome Diego sarebbe stato in grado di capire l'indirizzo attraverso una chiamata FaceTime, e che questa stessa persona avrebbe iniziato ad inviargli lettere minatorie a casa, costringendolo a trasferirsi.

Escobar sostiene anche che l'intera vicenda gli ha causato diversi problemi emotivi, oltre che economici, al punto che è stato costretto a rafforzare la sua sicurezza personale a causa delle numerose minacce.

Sulla base di un'indagine condotta autonomamente, Robert ha dato la colpa di tutto ciò ad una vulnerabilità in FaceTime, ed ha affermato che Apple pubblicizza il proprio smartphone come "sicuro ed impermeabile agli hacker", ma l'utilizzo che ne ha fatto ha smentito a pieno questi claim. La vicenda è bizzarra ed i contorni non sono chiari, ma non è la prima volta che il giovane Escobar sale agli onori della cronaca per le sue uscite.

Lo scorso anno Robert Escobar ha lanciato uno smartphone pieghevole basato sul Galaxy Fold, che però non è mai stato spedito agli utenti che l'avevano acquistato.

FONTE: TMZ
Quanto è interessante?
6