La nuova frontiera degli SMS truffa in Italia: arrivano sul modem

La nuova frontiera degli SMS truffa in Italia: arrivano sul modem
di

L'Italia è al centro di una grande rivoluzione tecnologica. Basti pensare al ben noto piano Colao (anche in ambito di digitalizzazione della PA), per intenderci. In questo contesto, stanno emergendo diversi "grattacapi" impensabili fino a qualche anno fa. Ad esempio, l'arrivo di SMS truffa direttamente sul modem.

No, non siamo impazziti: in Italia accade anche questo. Infatti, se come molti utenti state cercando di avere finalmente a disposizione una connessione a Internet che vada oltre alla classica ADSL 7 Mega nella vostra abitazione, probabilmente avrete sentito almeno una volta nominare l'FWA (Fixed Wireless Access).

In parole povere, si tratta di una tipologia di connessione a Internet che fa uso di una rete mista, tra cavi in fibra e onde radio. Per farla breve, come spiegato più nel dettaglio sul portale ufficiale di TIM, solitamente la fibra arriva solamente fino alla Stazione Radio Base dell'operatore, mentre il tratto finale fino all'abitazione dell'utente è wireless. Solitamente, in Italia si sfrutta la già esistente infrastruttura 4G.

In questo contesto, gli operatori sono soliti fornire un apposito modem, spesso indoor, al cliente, nonché una SIM che viene utilizzata per la connessione. Generalmente le chiamate VoIP (ovvero via Internet) dei piani FWA, che solitamente vengono scelti da coloro che abitano in zone in cui purtroppo non è disponibile la fibra FTTH o FTTC, vengono effettuate mantenendo il classico numero di telefono fisso, collegando semplicemente il caro vecchio dispositivo al modem. Tuttavia, la succitata SIM dispone di un numero tutto suo.

Ebbene, qui entra in gioco la "nuova frontiera" degli SMS truffa. Infatti, operatori come TIM consentono agli utenti di entrare in una pagina di gestione del modem personalizzata, da cui è possibile dare un'occhiata agli SMS ricevuti sul dispositivo. Nel nostro caso, abbiamo semplicemente effettuato il login a quest'ultima, trovando una notifica. Si trattava di un classico SMS truffa (ovviamente, se ricevete questo tipo di comunicazioni, non premete assolutamente sul link). Insomma, ora non si può stare tranquilli nemmeno nel classico 192.168.0.1.

Quanto è interessante?
4
La nuova frontiera degli SMS truffa in Italia: arrivano sul modem