I fulmini non hanno più segreti: ecco l'IA che prevede dove essi cadranno

I fulmini non hanno più segreti: ecco l'IA che prevede dove essi cadranno
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Alcuni studiosi hanno realizzato una utilissima IA (intelligenza artificiale) capace di prevedere, con una buona precisione, dove e quando cadrà un fulmine.

Lo studio è stato pubblicato sul Climate and Atmospheric Science, una rivista legata a Nature, e ci spiega come gli scienziati siano riusciti a creare questa sorprendente IA. Il sistema in questione sembra sia estremamente semplice e anche poco costoso ma, ciò che sorprende maggiormente, è che può prevedere quando colpirà un fulmine in un intervallo di tempo compreso tra 10 e 30 minuti ed in un area con un raggio di 30 chilometri.

Ma come fa questa intelligenza artificiale a prevedere dove e quando colpirà un fulmine? Ebbene, il procedimento è relativamente semplice e per prima cosa l’IA recupera un certo numero di dati atmosferici dai comuni sistemi di rilevamento, dati che possono essere, per esempio, la pressione atmosferica, la temperatura, l’umidità relativa e la velocità del vento.

Ma il passo decisivo viene compiuto da un algoritmo creato degli studiosi che, possiamo definire, è proprio il cervello del sistema. Questo algoritmo ha un sistema di auto apprendimento e può prevedere dove cadrà un fulmine con una precisione dell’80%. Ma per raggiungere tali, apprezzabili risultati l’intera IA è stata “addestrata” per ben dieci anni, ricevendo dati direttamente da circa dodici stazioni atmosferiche in Svizzera.

In questo modo l’IA ha imparato, di volta in volta, in quali condizioni atmosferiche si sarebbe verificato l’evento elettrico. Questo metodo, relativamente semplice, ha enormi potenzialità, soprattutto per prevedere fenomeni di grande complessità in anticipo ed aiutare a prevenire possibili danni a cose e persone.

FONTE: Phys.org
Quanto è interessante?
7