Perché questa vespa del deserto ha un mantello bianco e peloso così appariscente?

Perché questa vespa del deserto ha un mantello bianco e peloso così appariscente?
di

Una piccola vespa, ricoperta di un soffice mantello bianco e lanuginoso, vive in una delle zone più aride del pianeta e questo manto così particolare sembra non servire per proteggerla dai predatori...

Ci troviamo nella zona arida a Sud Est degli USA dove, in queste lande battute da un sole spietato, vivono due specie particolari: la Dasymutilla gloriosa e Larrea triidentata. La prima specie è un piccolo insetto, una vespa, che ha un mantello piuttosto particolare di colore bianco e lanuginoso, sembra quasi una piccola pallina bianca e pelosa. Questa vespa condivide l’habitat estremo con la seconda specie, una pianta, che produce dei frutti rotondeggianti, bianchi e lanuginosi, che ricordano come forma proprio la nostra piccola vespa. Verrebbe quindi da pensare che la vespa si sia evoluta per somigliare al frutto dell’arbusto e che questo aspetto evolutivo sia servito per mimetizzarsi con i frutti caduti e sfuggire, in questo modo, ai predatori.

Tuttavia, questa spiegazione non ha convinto gli scienziati dell’Università dell’Utah. In un articolo, pubblicato sulla rivista Biology letters, gli scienziati fanno notare che la piccola vespa viveva in quell'habitat molto prima del cespuglio e dei suoi frutti. E’ possibile, quindi, che la Dasymutilla non abbia il mantello bianco e lanuginoso per somigliare al frutto ma che ci sia un’altra spiegazione dietro il successo evolutivo della livrea dell'insetto. Eseguendo degli studi termici, gli scienziati hanno notato che la vespa dal colore bianco e dalla lanugine veniva protetta dalle altissime temperature dell’habitat in cui viveva e quindi è probabile che, evolutivamente, il manto si sia evoluto per proteggerla dal caldo estremo.

Altro fattore fondamentale per capire quali siano le pressioni evolutive che spingono verso una caratteristica piuttosto che un'altra, è che i predatori delle vespe non è detto che vedano l’ambiente come facciamo noi, senza contare che la colorazione bianca è solitamente prerogativa di animali che vivono in zone fredde perché in altri ambienti, come quello caldo e arido, il bianco è una tinta che, altrimenti, salta facilmente all'occhio.

Credit immagine: Joseph S. Wilson

Quanto è interessante?
2