Fusione nucleare: il "Sole artificiale" della Cina distrugge un nuovo record

Fusione nucleare: il 'Sole artificiale' della Cina distrugge un nuovo record
INFORMAZIONI SCHEDA
di

La fusione nucleare che avviene all'interno delle centrali è la stessa che si verifica all'interno delle stelle. Per questo motivo il reattore della Cina è stato soprannominato "Sole artificiale"; il dispositivo in questione è stato costruito verso la fine del 2019 ed è stato acceso per la prima volta nel dicembre del 2020.

Attualmente nelle centrali della Terra viene utilizzata la scissione nucleare, un metodo molto più pericoloso e molto meno fruttuoso in termini di energia. Per questo motivo l'accensione del reattore nucleare del "Sole artificiale" della Cina - chiamato HL-2M Tokamak - è stato considerato l'inizio di una nuova era.

Recentemente, il Sole artificiale ha battuto un nuovo record mondiale: il reattore (chiamato anche Experimental Advanced Superconducting Tokamak) ha raggiunto la temperatura del plasma a 120 milioni di gradi Celsius per 101 secondi e 160 milioni di gradi Celsius per 20 secondi. Ci troviamo di fronte al raggiungimento di un obiettivo molto importante, che darà il via a una vera e propria nuova era dell'energia atomica.

"La svolta è un progresso significativo e l'obiettivo finale dovrebbe essere mantenere la temperatura a un livello stabile per lungo tempo", ha dichiarato Li Miao, direttore del dipartimento di fisica della Southern University of Science and Technology di Shenzhen, al Global Times.

Nonostante il progresso sia indubbio, secondo Lin Boqiang, direttore del China Center for Energy Economics Research presso l'Università di Xiamen, ci vorranno ancora 30 anni per vedere un sole artificiale funzionante (secondo altri la fusione nucleare sarà realtà già nel 2025). Una cosa è certa: questa tecnologia cambierà per sempre l'umanità, che avrà a disposizione un tipo di energia infinità e sicura.

Nel frattempo, è anche iniziata la costruzione del più grande reattore a fusione nucleare del mondo: ITER.

Quanto è interessante?
6