Fusione Open Fiber-TIM, Di Maio: "serve valutazione strategica"

Fusione Open Fiber-TIM, Di Maio: 'serve valutazione strategica'
di

Il Ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, torna a parlare della possibile fusione tra Open Fiber e TIM per la rete unica.

L'esponente del Movimento 5 Stelle ha sottolineato come sia necessaria "una valutazione della rete Tim: se è strategica va presa in esame nel caso di accorpamento e di inserimento in Open Fiber". Lo scopo di questa valutazione deve essere capire se l'infrastruttura rappresenta un asset strategico o meno per le compagnie.

Se invece quella infrastruttura non è più strategica anche questo lo dobbiamo valutare. Non dobbiamo fare un ragionamento di favorire o meno un’azienda o un ragionamento di tipo industriale ma di sovranità dello Stato che si vuole appropriare di un’infrastruttura strategica” ha continuato il vice Premier, che ha affrontato nuovamente dopo tento il tema, dopo che negli scorsi giorni ne aveva discusso alla Commissione alla Camera riguardante le linee programmatiche in materia di poste e telecomunicazioni.

E' infatti innegabile che la rete TIM ed Open Fiber rappresenti a livello strutturale un asset strategico per lo sviluppo del paese.

Negli ultimi anni gli attori pubblici interessanti e gli operatori del settore hanno contribuito alla realizzazione degli obiettivi prefissati. Guardiamo con interesse ad iniziative volte alla creazione di una società della rete unica sul modello ‘wholesale only’ in grado di consentire agli operatori di competere sul terreno dei servizi” ha concluso Di Maio.

FONTE: CorCom
Quanto è interessante?
5