Il futuro delle medicazioni: smart, fluorescenti e dalle grandi capacità

Il futuro delle medicazioni: smart, fluorescenti e dalle grandi capacità
di

Le medicazioni intelligenti, sviluppate da un team di scienziati della RMIT University, sfruttano le potenti capacità antibatteriche ed antimicotiche dell'idrossido di magnesio. Sono inoltre dotate di sensori fluorescenti che si illuminano alla luce UV se l'infezione inizia a manifestarsi, consentendo di monitorare lo stato della guarigione.

Queste "medicazioni antimicrobiche funzionali" sono anche più economiche da produrre rispetto a quelle a base di argento, ma ugualmente efficaci nel combattere infezioni batteriche e fungine grazie al loro potere antimicrobico che dura fino ad una settimana.

Il dott. Khanh Truong, leader del progetto, ha affermato come lo sviluppo di tali medicazioni rappresenterebbe un progresso significativo nella cura delle ferite: "Attualmente l'unico modo per controllare lo stato di una ferita è rimuovere la benda, con effetti spesso dolorosi ed a volte anche rischiosi (poiché concede una via d'accesso agli agenti patogeni). Con le nostre medicazioni intelligenti invece possiamo tracciare e monitorare lo stato della ferita oltre che combattere qualsiasi sovrainfezione, riducendo al contempo anche l'infiammazione".

Il magnesio, di cui sono costituite le bende, ha infatti grandi capacità antimicrobiche ed antinfiammatorie, oltre ad essere altamente biocompatibile. Attraverso quindi l'utilizzo di nanofogli di idrossido di magnesio fluorescente, capaci di adattarsi alle curve delle fibre delle bende, sarà possibile monitorare la guarigione in risposta ai cambiamenti di pH (la pelle sana è più acida delle ferite infette che sono invece moderatamente alcaline).

I nanofogli, che sono fino a 100 mila volte più sottili di un capello umano, si integrano facilmente su qualsiasi fibra compatibile, il che significa che potrebbero essere applicati su qualunque benda di cotone standard, con costi fino a 20 volti inferiori rispetto alle tradizionali medicazioni in argento.

Il team di ricerca è ora desideroso di collaborare con i medici per far progredire ulteriormente la tecnologia, attraverso studi preclinici e clinici.

FONTE: Pubs ACS
Quanto è interessante?
3
Il futuro delle medicazioni: smart, fluorescenti e dalle grandi capacità