di

900 euro per costruire una casa? Utopia diranno molti di voi. Ebbene, Gaia, la prima abitazione stampata in 3D utilizzando terra cruda, lolla di riso, paglia e calce, vi smentisce. Pensate che essa è stata pure realizzata da un'azienda italiana, di Massa Lombarda (Ravenna) più precisamente.

Stiamo parlando della società WASP, che ha presentato la sua creazione nel corso della conferenza denominata "A call to save the world". Gaia è stata realizzata utilizzando la nuova tecnologia di stampa 3D chiamata Crane WASP.

In particolare, i materiali naturali sono stati forniti da RiceHouse, in modo da realizzare una casa a impatto zero. Infatti, essa fa uso di una mescola composta da un 25% di terreno (40% limo, 30% sabbia, 30% argilla), un 25% di lolla di riso, un 10% di calce idraulica e infine un 40% di paglia di riso trinciata. Gaia è stata stampata in circa 10 giorni, con un costo complessivo dei materiali utilizzati che si aggira attorno ai 900 euro.

Interessante il fatto che l'abitazione integri al proprio interno un sistema ventilazione naturale, uno di impiantistica e uno di isolamento termo-acustico. Questo per un totale di 30 mq di parete dallo spessore di circa 40 cm.

La notizia è stata riportata anche dal Corriere di Bologna. Qui sopra potete vedere un video che mostra la realizzazione della casa.

Quanto è interessante?
6
Gaia: la casa da soli 900 euro stampata in 3D utilizzando la terra