IFA 2014

Galaxy Note 4: confermata la presenza del sensore UV

di

Le prime notizie a riguardo erano presenti sul web già da tempo,  ma oggi è arrivata l'ufficialità: il Galaxy Note 4 include anche un sensore in grado di captare la presenza di raggi UV e di misurarne l'entità. Si tratta di una novità assoluta per il comparto mobile, in quanto prima d'ora mai nessun dispositivo integrava questo sensore.

L'utilità è prettamente “medica” visto che impedirà agli utenti di bruciarsi la pelle quando sono esposti per lunghi lassi di tempo al sole, un fattore che secondo Samsung aumenta anche il rischio della comparsa di melanomi, i tumori della pelle. L'app S Health classificherà i raggi UV in cinque livelli: bassi, moderati, alti, molto alti ed estremi, e fornirà consigli per abbronzarsi in maniera sicura. Per far si che le misurazioni avvengano in maniera corretta, però, bisognerà girare il dispositivo in quanto il sensore è presente nella parte posteriore. 

Quanto è interessante?
0