Galaxy Note 7: nuove informazioni sul richiamo delle unità difettose

di

Secondo l’agenzia di stampa della Corea del Sud, Yonhap, Samsung sarebbe pronta ad annunciare il richiamo più massiccio della sua storia. Ovviamente stiamo parlando del Galaxy Note 7, che nelle prime settimane di lancio ha fatto registrare non pochi problemi a causa dell’esplosione delle batterie.

Una notizia che è perfettamente in linea con quanto affermato in precedenza dal Korea Herald, secondo cui la compagnia coreana starebbe “valutando” un richiamo. Una news che se confermata non avrebbe alcun precedente per la società asiatica, ma che sarebbe il risultato dell’accurata indagine condotta dagli ingegneri sul dispositivo, la quale ha confermato un difetto di progettazione della batteria che, appunto, provoca l’esplosione durante la ricarica.
Nella giornata di ieri inoltre è stato riferito che Samsung avrebbe deciso di bloccare le spedizione del Note 7, notizia per altro confermata da un portavoce al Wall Street Journal. Per gli utenti italiani inoltre è stato anche rinviato il lancio, che sarebbe dovuto avvenire nella giornata di oggi.
Yonhap afferma che Samsung starebbe parlando con gli operatori che hanno già lanciato il Note 7, al fine di mettere su un programma di richiamo quanto più veloce possibile.
Una decisione del genere potrebbe avere delle ripercussioni disastrose sulla divisione mobile, che negli ultimi mesi aveva fatto registrare una timida ripresa dopo un anno non certo positivo. Un portavoce di Samsung, intanto, parlando con The Verge ha affermato che “stiamo conducendo un controllo approfondito. Condivideremo con voi i risultati nel più breve tempo possibile. Samsung è pienamente impegnata a fornire prodotti di altissima qualità per i propri consumatori”.

FONTE: The Verge
Quanto è interessante?
0