di

Samsung ha presentato il Galaxy Z Flip 4, il suo nuovo smartphone a conchiglia, lo scorso 10 agosto. Il dispositivo, al momento, è solo in prenotazione, ma un canale YouTube è riuscito non solo a mettere le mani su un'unità di anteprima, ma anche a realizzare un video teardown completo.

Il video, realizzato da PBKReviews, è disponibile in cima a questa notizia o su YouTube. Esso mostra che lo smontaggio del pannello posteriore è semplice, così come l'accesso alla scheda madre del Galaxy Z Flip 4, che può facilmente essere estratta dalla sua sede dopo aver scollegato alcuni cavi e aver rimosso alcune viti.

Inaspettatamente, il video rivela anche che, benché il Galaxy Z Flip 4 sia identico al Galaxy Z Flip 3 in termini di design e form factor, la posizione delle componenti è cambiata, almeno leggermente, in modo da lasciare spazio ad una batteria di dimensioni maggiori e ad un'antenna 5G mmWave aggiuntiva. Inoltre, pare che anche il sensore della fotocamera principale sia leggermente più grande di quello del predecessore.

La scheda madre dello smartphone è divisa in due, ovvero una motherboard vera e propria, che contiene il chip Snapdragon 8+ Gen1, la RAM e la memoria interna, e una sub-board per i sistemi di I/O dello smartphone. L'alloggiamento del chipset e della memoria è coperto da uno strato in grafite, che dovrebbe permettere una dissipazione efficace del calore.

Sotto alla scheda madre del telefono, poi, troviamo la sub-board, che contiene una porta USB-C, il microfono e lo speaker e che è connessa alla board principale tramite un cavo flessibile. Per quanto riguarda la rimozione della batteria, invece, essa non sembra essere un procedimento troppo complesso: al contrario, in caso di danni a quest'ultima le riparazioni dovrebbero essere piuttosto semplici. Al di sopra della batteria, infine, troviamo la bobina per la ricarica wireless e il sensore NFC, che devono essere smontati anch'essi per accedere alla cella di ricarica dello smartphone.

FONTE: Sammobile
Quanto è interessante?
1
Galaxy Z Flip 4 a nudo: ecco il teardown del pieghevole Samsung