Garmin conferma l'attacco hacker: servizi in ripresa anche in Italia

Garmin conferma l'attacco hacker: servizi in ripresa anche in Italia
di

Garmin ha confermato in via ufficiale l'attacco hacker del weekend che ha provocato disservizi a livello mondiale. Il produttore di dispositivi indossabili, attraverso un aggiornamento al bollettino ha anche spiegato che i servizi sono in ripresa.

"Garmin è stato vittima di un attacco informatico che ha crittografato alcuni dei nostri sistemi il 23 Luglio 2020. Di conseguenza, molti dei servizi online sono stati interrotti, tra cui il sito web, l'assistenza clienti, le applicazioni ed i servizi di comunicazione aziendale. Abbiamo immediatamente iniziato le valutazioni del caso per porre i rimedi necessari" si legge sulla pagina dedicata sul sito Garmin, in cui viene sottolineato che "non abbiamo alcuna indicazione del fatto che tutti i dati dei clienti, inclusi quelli di pagamento di Garmin Pay, siano stati compromessi, persi o siano diventati accessibili".

Nelle ultime ore anche in Italia molti utenti stanno segnalando la lenta ripresa dei servizi di sincronizzazione. Garmin, però, sottolinea che "poichè i nostri sistemi interessati sono in fase di ripristino, prevediamo alcuni ritardi durante l'elaborazione del backlog. Siamo grati perla pazienza e comprensione dei nostri clienti e non vediamo l'ora di continuare a fornire l'eccezionale servizio clienti ed il supporto che è stato il nostro segno distintivo".

Lo stato dei servizi può essere controllato attraverso la pagina ufficiale.

Quanto è interessante?
2