General Mobile avrebbe spacciato la GSI di XDA per la sua Beta di Android Q

General Mobile avrebbe spacciato la GSI di XDA per la sua Beta di Android Q
di

General Mobile è un'azienda che ha fatto parlare di sé nel nostro Paese soprattutto per via dei contenuti realizzati da alcuni noti influencer in merito ai suoi smartphone low cost. Ebbene, oggi la società torna a far parlare di sé per via di un fatto alquanto spiacevole: General Mobile si sarebbe "appropriata" di una ROM della community di XDA.

Infatti, stando a quanto riportato da numerose fonti internazionali (come 9to5Google e appunto XDA Developers), GM avrebbe preso una GSI (Generic System Image) di Android Q Beta e l'avrebbe spacciata per una sua ROM ufficiale, in modo da avere un vantaggio competitivo sulla concorrenza in termini di aggiornamenti.

Per chi non lo sapesse, una GSI è una sorta di ROM preliminare pensata unicamente per far testare agli sviluppatori le proprie app con mesi di anticipo rispetto alla data di lancio della build definitiva della nuova major release di Android. Le GSI vengono rilasciate direttamente da Google, ma per girare su determinati smartphone devo essere "adattate" da parte del produttore o della community.

I membri di XDA Developers, sempre in prima linea quando si tratta di modding e simili, hanno quindi provveduto a rilasciare una versione funzionante su diversi dispositivi dell'ultima GSI pubblicata da Google. A quanto pare, General Mobile, dopo aver visto che quella build funzionava correttamente sui propri dispositivi, l'avrebbe "presa in prestito" e rilasciata come "versione ufficiale" della Beta di Android Q per i suoi dispositivi GM 9 Pro e GM 8.

Peccato che i due utenti creatori della ROM, erfanoabdi e phhusson, avessero ovviamente inserito la propria firma all'interno della GSI in questione. Non è stato quindi difficile per i due scavare nel codice della build rilasciata da General Mobile e trovare il riferimento al proprio lavoro, motivo del sollevamento del "polverone".

In seguito al diffondersi della notizia, è ovviamente arrivata la replica di General Mobile: "La versione Q di Android non è ancora disponibile per gli utenti finali a livello globale. Per questo motivo, abbiamo condiviso Android Q Beta con un pubblico limitato di sviluppatori per testare le loro applicazioni.
In questa direzione, il nostro dipartimento di ricerca e sviluppo ha preparato Android Q Beta utilizzando il codice open source degli sviluppatori indipendenti e ha supportato gli sviluppatori facendo riferimento a loro all'interno del codice e sulla nostra pagina github in conformità con le regole riguardanti l'utilizzo della licenza open source".

Quanto è interessante?
3
General Mobile avrebbe spacciato la GSI di XDA per la sua Beta di Android Q